Un progetto

CAI GAVARDO (BS)

Camera white small social_03 Mail white small

la montagna accessibile

logo_cai Logo-Disabili da usare

IL PROGETTO

Il sentiero di Cinzia - la montagna accessibile

 

Andare in montagna, soprattutto per un appassionato, è liberarsi dai vincoli, dai problemi quotidiani, dalle delusioni e volare in un’altra dimensione fatta di spazi, di luoghi, di immagini e di silenzi che ti proiettano là dove ti portano i tuoi sogni. È stato parlando con un'appassionata ormai relegata su una carrozzina per un incidente che al C.A.I. Gavardo, Sottosezione del C.A.I. Brescia, è maturata l’idea di aiutare persone come lei a poter continuare a vivere le emozioni che la montagna trasmette e non solo a viver di bei ricordi.

 

Il progetto si propone di accompagnare disabili in montagna grazie al supporto di volontari abilitati alla conduzione in sicurezza di una speciale carrozzina, la affrontare anche i sentieri più impervi. Questo nucleo di volontari rappresenta la base di partenza per un progetto che, ci si augura, possa coinvolgere a breve termine numerosi altri appassionati disponibili a regalare parte del loro tempo.

 

I disabili interessati potranno concordare gite personalizzate,  nelle montagne bresciane, prevalentemente in Valle Sabbia all'interno del Parco dell'Adamello. Contatta il CAI

 

 

 

Lo strumento che permette di accompagnare in sicurezza i disabili motori in montagna è la carrozzina Joëlette, prodotta in Francia dalla Ditta Ferriol Matrat.

 

 

 

 

La carrozzina è uno speciale apparecchio da trasporto a una sola ruota con sospensione e freno, che viene tenuto da due accompagnatori mediante appositi bracci anteriori e posteriori. La carrozzina da fuoristrada è in acciaio leggero con un regolatore di inclinazione e consente il trasporto di una persona anche nei sentieri più stretti e impervi.

 

Vai alla rassegna stampa

LA JOELETTE

logo ferriol-matrat (1) joelette Domus